I vescovi di Cagliari

VESCOVI DI CAGLIARI

Dei seguenti presuli, i cui nomi sono riportati in ordine alfabetico, sono stati rinvenuti testi epigrafici; questi tuttavia, pur avendo quantomeno buone probabilità di essere attendibili, non possono essere ordinati cronologicamente in modo corretto. Solo per i vescovi indicati come martiri si può verosimilmente presumere una collocazione, seppure indeterminata, prima di Quintasio (314); quelli invece indicati come arcivescovi non dovrebbero essere anteriori al 484.

BONIFACIO I
BONIFACIO II
EUTIMIO, martire
FELICE I
FELICE II
FLORIO, arcivescovo
GIUSTO
LUCIO
(R)ESTUTO, arcivescovo
SEVERO, martire?
RUDE
TIBERIO
VERISSIMO
ANONIMO
ANONIMO, martire
314 QUINTASIO, †
(354-370) LUCIFERO, †

 

ARCIVESCOVI DI CAGLIARI

484 LUCIFERO
(517-523) BRUMASIO
ante 591 TOMMASO
(591-603) GIANUARIO
649 DIODATO
649 GIUSTINO
680 CITONATO
692 ANONIMO
787 TOMASO
ante 847 ARSENIO
(847-855) GIOVANNI
II metà IX sec. ARSENIO
(ante 1073) ALFREDO
(1073-1080) GIACOMO
1089 LAMBERTO
1090 UGO
1112 GUALFREDO
1114-1119 GUGLIELMO
1126 PIETRO
1141 COSTANTINO
1163 BONATO
(1184-1217) RICCO
(1218-1223) MARIANO, già vescovo di Sulci.
1233 ANONIMO, eletto.
(1237-1255) LEONARDO, di Roma.
c. 1260 UGONE †. 1276 Ranieri Pecci, pisano, domenicano, rinuncia appena conosciuta l’elezione.
1276 GALLO, canonico di Pisa, †.
1290 PERCIVALLE, dalla diocesi di Padova, †.
1295 GIACOMO DELL’ABATE, canonico di Cagliari, eletto †.
(1299-1322) RANUCCIO, minore, ma vicario di Roma, †.
1322 GIOANNELLO, †.
1331 GUNDISALVO, arcidiacono a Lleida (Spagna), †.
1341 GUGLIELMO, cistercense di Poblet (Spagna), maestro di teologia, †. È stato nominato respingendo la postulazione del capitolo a favore di Saladino vescovo di Dolia.
1342 SEBASTIANO, parroco in diocesi di Tortosa (Spagna), †.
1344 GUGLIELMO, agostiniano, tesoriere della cattedrale di Tarragona (Spagna), †.
1348 PIETRO ÇESCOMES, abate cistercense di Benifazano (Spagna), †.
1352 GIOVANNI GRAZIANI, canonico di Cagliari, †.
1354 GIOVANNI D’ARAGONA, minore, †.
1369 BERNARDO, già vescovo di Torres.
(1386-1397) DIEGO
c. 1400 GIOVANNI
1403 ANTONIO DEXART, mercedario, già vescovo di Atene, †.
(1414-1420) PIETRO SPINOLA, già vescovo di Ales; già nel 1420 la sede di Suelli è unita a quella di Cagliari, †. 1423 Giovanni Fabri, carmelitano, baccelliere in teologia, rinuncia.
1440 MATTEO GIOFFRIDI, decano della cattedrale di Cagliari
1449 TOMMASO
1460 FRANCESCO, già eletto alla diocesi di Segorbe (Spagna), trasferito a quella di Maiorca (Spagna).
1467 LUDOVICO FENOLLET, già eletto alla diocesi di Anglona (Basilicata) e ivi retrocesso.
1471 ANTONIO BARAGUES, domenicano, †.
1472 GABRIELE SERRA, cistercense, abate di Verola (Spagna), †.
1484 PIETRO PILARES, domenicano, già vescovo di Dolia, rinuncia nel 1513. Nel 1496 la sede di Galtellì era stata unita a quella di Cagliari e nel 1503 lo fu anche quella di Dolia.
1514 GIOVANNI PILARES, già vescovo di Iglesias, †; egli aveva continuato a reggere entrambe le diocesi e così fecero i suoi successori senza che ci fosse stato un provvedimento definitivo da parte della S. Sede; soltanto nel 1654 ci fu la sentenza secondo cui l’unione delle due sedi doveva essere considerata paritetica (aeque principaliter).
1521 GEROLAMO DE VILANOVA, canonico di Oristano, †.
1534-1547 DOMENICO PASTORELLO, conventuale, già vescovo di Alghero.
1548-1558† BALDASSARRE DE HEREDIA, domenicano, spagnolo, già vescovo titolare di Cirene di Cipro, ausiliare di Urgell (Spagna), e vescovo di Bosa. Partecipò al Concilio di Trento. Morto a Genova.
1558-1573† ANTONIO PARRAGUES DE CASTILLEJO, nato a Ciudad Rodrigo (Spagna), già vescovo di Trieste, dottore in teologia.
1574-1577† FRANCESCO PEREZ, canonico di Tarazona (Spagna). Convocò un sinodo nel 1576.
1578-1586† GASPARE VINCENZO NOVELLA, spagnolo, già vescovo di Ampurias e Civita.
1587-1595† FRANCESCO DEL VALL, nato a Cogolludo (Spagna), maestro di teologia e s. scrittura, rettore dell’Università di Alcalà de Henares (Spagna).
1596-1604 ALFONSO LASSO SEDEÑO, nato a Olmeto (Spagna), già vescovo di Gaeta; trasferito a Maiorca (Spagna).
1605-1624† FRANCESCO DESQUIVEL, nato a Vitoria (Spagna), dottore in ambe leggi, inquisitore nel regno di Maiorca.Come successore viene proposto l’arcivescovo di Oristano Lorenzo Nieto, che però muore prima che si istruisca il processo informativo ed ottenga la nomina pontificia.

Nel 1621 il canonico Sebastiano Carta, nativo di Sorgono (Nuoro), è nominato vescovo ausiliare, titolare di Madauro in Numidia.
1627-1640† AMBROGIO MACHIN, mercedario, nato ad Alghero, già vescovo di Alghero. Convocò un sinodo nel 1628.

Nel 1627 il vescovo ausiliare Sebastiano Carta viene promosso alla diocesi di Bosa.
1642-1655† BERNARDO DE LA CABRA, nato a Saragozza (Spagna), già vescovo di Barbastro (Spagna). Convocò un sinodo nel 1651.
1657-1676† PIETRO DE VICO, nato a Sassari, già vescovo titolare di Amycla e arcivescovo di Oristano, dottore in ambe leggi. Ampliò la cattedrale.
1676-1683 DIEGO BONAVENTURA FERNANDO DE ANGULO VELASCO Y SANDOVAL, osservante, nato a Zamora (Spagna) trasferito alla diocesi di Avila (Spagna).
1683-1685 ANTONIO DE VERGARA, nato a Siviglia (Spagna), già arcivescovo di Sassari, trasferito alla diocesi di Zamora (Spagna).
1686-1689† LUIGI DIEZ DE AUX Y DE ARMENDARIZ, mercedario, nato a Tudela (Spagna) già vescovo di Alghero.
1689-1698† FRANCESCO DE SOBRECASAS, domenicano, nato a Puebla de Alfaden (Spagna), maestro di teologia. Convocò un sinodo nel 1695.
1699-1722† BERNARDO DE CARIÑENA E YPENSA, mercedario, nato a Casbas (Spagna), dottore in teologia. Convocò un sinodo nel 1715.Nel 1703 il vicario generale dell’arcidiocesi, Isidoro Masones y Nin, fu eletto vescovo ausiliare di Cagliari, titolare di Cardicium; lo stesso anno fu trasferito alla sede vescovile di Ales. Nel 1711 il canonico cagliaritano Antonio Sellent è nominato vescovo ausiliare, titolare di Adra.
1726-1748† RAULO COSTANZO FALLETTI, nato a Torino, dottore in ambe leggi, vicario generale di Alba.

Nel 1737 muore il vescovo ausiliare Antonio Sellent.
1748-1758† GIULIO CESARE GANDOLFI, nato a Ricaldone (Alessandria), rettore del Collegio Provincie di Torino; deceduto a Torino.
1759-1763 TOMMASO IGNAZIO MARIA NATTA, domenicano, nato a Casale Monferrato (Alessandria), maestro di teologia e professore, provinciale; rinuncia.Nel 1763 viene ricostituita la diocesi di Iglesias.
1763-1777† GIUSEPPE AGOSTINO DELBECCHI, scolopio, nato a Oneglia (Imperia), già vescovo di Alghero.Fece costruire il seminario tridentino.
Nel 1767 la parrocchia di Villacidro viene permutata con quella di Mara Arbarei (oggi Villamar) della diocesi di Ales.
1778-1797 VITTORIO FILIPPO MELANO DI PORTULA, domenicano, nato a Cuneo, maestro di teologia e professore, trasferito alla diocesi di Novara.Nel 1779 viene ricostituita la diocesi di Galtellì – Nuoro.
1798-1807† DIEGO GREGORIO CADELLO, nato a Cagliari, dottore in ambe leggi, canonico e vicario generale di Cagliari, creato cardinale di S. R. C. nel 1803.
1819-1836† NICOLÒ NAVONI, nato a Cagliari, dottore in ambe leggi, già vescovo di Iglesias.Nel 1824 viene eretta la diocesi di Ogliastra.
1837-1840† ANTONIO RAIMONDO TORE, nato a Tonara (Nuoro), dottore in teologia, già vescovo di Ales.
1842-1866† EMANUELE MARONGIU NURRA, nato a Bessude (Sassari), dottore in ambe leggi, vicario generale e capitolare di Sassari, esiliato a Roma nel 1850, torna e muore in sede.
1871-1881† GIOVANNI ANTONIO BALMA, oblato di Maria, nato a Pinerolo (Torino), già vescovo titolare di Tolemaide, vicario apostolico in Birmania. Deceduto a Roma.
1881-1892† VINCENZO GREGORIO BERCHIALLA, oblato di Maria, nato a Montelupo Albese (Cuneo), dottore in teologia. Convocò un sinodo nel 1882.
1893-1900† PAOLO GIUSEPPE MARIA SERCI SERRA, nato a Nuraminis (Cagliari), già vescovo di Ogliastra e arcivescovo di Oristano.
1900-1912† PIETRO BALESTRA, conventuale, nato a Molini di Triora (Imperia), già vescovo di Acqui (Alessandria).
1913-1920 FRANCESCO ROSSI, nato a Thiene (Vicenza), trasferito all’arcidiocesi di Ferrara.
1920-1949† ERNESTO MARIA PIOVELLA, oblato di S. Carlo – oblato dei missionari di Rho, nato a Milano, già vescovo di Alghero e arcivescovo di Oristano. Convocò un sinodo diocesano nel 1928.
1949-1969 PAOLO BOTTO, nato a Valparaiso (Cile), del clero di Chiavari, dottore in ambe leggi. Fece costruire il nuovo seminario diocesano inaugurato nel 1960. Rinuncia.
1969-1973 SEBASTIANO BAGGIO, nato a Rosà (Vicenza), dottore in diritto canonico, già vescovo titolare di Efeso, nunzio apostolico in Cile; delegato apostolico in Canada, nunzio in Brasile. Creato cardinale di S. R. C. nel 1969. Richiamato nella S. Sede per ricoprire l’incarico di prefetto della congregazione per i vescovi.
1973-1984 GIUSEPPE BONFIGLIOLI, nato a San Carlo di Sant’Agostino (Ferrara), già vescovo di Nicotera-Tropea, coadiutore di Siracusa e titolare di Darnis, arcivescovo di Siracusa, dimesso.
Nel 1974 viene nominato vescovo ausiliare Piergiuliano Tiddia di Cagliari, titolare di Minturno.
1984-1987 GIOVANNI CANESTRI, nato a Castelspina (Alessandria), dottore in teologia, già vescovo titolare di Tènedo con l’incarico di ausiliare del cardinale vicario, vescovo di Tortona, proveniente da Roma dove, con il titolo di arcivescovo di Monterano, ricopriva l’incarico di vicegerente. Trasferito alla sede di Genova-Bobbio, creato cardinale di S. R. C. nel 1988.

Nel 1985 il vescovo ausiliare Piergiuliano Tiddia è promosso alla sede arcivescovile di Oristano. Nel 1986 viene nominato Tarcisio Pillolla, di Pimentel (Cagliari), vescovo ausiliare, titolare di Cartenna.
1987-2003 OTTORINO PIETRO ALBERTI, nato a Nuoro, dottore in scienze agrarie, già arcivescovo di Spoleto e Norcia, ritirato.

Nel 1999 il vescovo ausiliare Tarcisio Pillolla viene trasferito alla diocesi di Iglesias.
2003-2012 GIUSEPPE MANI, nato a Rufina (Firenze), dottore in ambe leggi, già vescovo titolare di Zaba, ausiliare di Roma, arcivescovo dell’ordinariato militare in Italia. Ha convocato un sinodo nel 2008; ritirato.
Nel 2006 è nominato vescovo ausiliare Mosè Marcia, di San Sperate (Cagliari), titolare di Vardimissa, trasferito alla diocesi di Nuoro nel 2011.
2012- ARRIGO MIGLIO, nato a San Giorgio Canavese (Torino), già vescovo di Iglesias e di Ivrea.

 

Bibliografia essenziale

– L. CHERCHI, I vescovi di Cagliari (314-1983). Note storiche e pastorali, Cagliari [1983].

– R. ZUCCA, Appunti sui Fasti episcopales Sardiniae (II periodo paleocristiano e l’età altomedievale), in «AA. VV., Archeologia paleocristiana e altomedievale in Sardegna. Studi e ricerche recenti, Seminario di Studi, Cagliari, maggio 1986, a cura di P. Bucarelli e M. Crespellani», Cagliari 1988.

Cronotassi dei vescovi sardi, in: «L’organizzazione della Chiesa in Sardegna 1995», Cagliari 1995.

– F. VIRDIS, Gli arcivescovi di Cagliari dal concilio di Trento alla fine del dominio spagnolo – Stemmi e sigilli degli arcivescovi – Relationes ad limina, Ortacesus 2008.