5 Aprile 2015Diocesi, Documenti

chiesa santa barbara villasaltoIn data 5 aprile 2015, l’arcivescovo di Cagliari, Arrigo Miglio, ha eretto a Santuario diocesano la chiesa di Santa Barbara, Vergine e Martire di Nicomedia, in Villasalto. Se ne pubblica di seguito il decreto e le disposizioni.

 

 

 

 

 


STEMMA-MIGLIOProt.CD-2015-06

 

 

 

DECRETO

Premesso

che la chiesa di Santa Barbara in Villasalto (CA) è antico tempio in cui da secoli viene annualmente rinnovato il culto in onore di Santa Barbara, Vergine e Martire di Nicomedia;

che la stessa chiesa fino all’anno 1600, come documentato nel primo dei Quinque libri per gli anni 1584-1599 nonché sul frontespizio del vol. 99 della Causa Pia di Villasalto e sui libri contabili del tempo, è stata chiesa madre parrocchiale antica di Villasalto;

che per la solenne tradizionale festa di Santa Barbara, da secoli immancabilmente celebrata nella prima domenica, primo lunedì e primo martedì del mese di giugno, si riversa a Villasalto una considerevole folla di devoti della Santa, proveniente dal Gerrei, dalla Trexenta, dalla Marmilla, dal Campidano, dal Sarrabus, dalla Barbagia, dal Goceano, dal Logudoro e dall’Ogliastra, che per l’occasione si accosta con fede salda e viva ai mezzi della salvezza ivi abbondantemente offerti con l’annuncio diligente della Parola di Dio, l’opportuno incremento della vita liturgica, soprattutto con la celebrazione dell’Eucaristia e della Penitenza, ma anche con l’esercizio di diverse forme di pietà popolare, con sicurezza e amore custodite dai fedeli;

che nel corso dell’anno giammai mancano visitatori, turisti di passaggio nonché gruppi di devoti che pellegrini desiderano ricevere il sacramento della Riconciliazione e partecipare alla celebrazione Eucaristica.

Considerato

che il bene dei fedeli esige la premurosa cura e la materna guida da parte della Chiesa.

Tenendo conto

della richiesta espressa dal parroco pro-tempore di Villasalto M.R. Melis Don Luigi in data 18 febbraio 2015, nella quale ampiamente si sottolinea la profonda devozione come anche il plurisecolare culto tributato in questa chiesa a Santa Barbara, Vergine e Martire di Nicomedia, dai Villasaltesi e dalle popolazioni limitrofe, i quali sempre numerosissimi non mancano di fare devoto omaggio della loro visita alla Santa, e della gioia e dell’edificazione spirituale con cui il presente decreto sarà accolto dalla Comunità tutta.

Invocando

la materna intercessione della Beata Vergine Maria Regina dei Martiri, di santa Barbara Vergine e Martire di Nicomedia e di tutti i santi.

A norma

dei canoni 1230-1234 del C.J.C.

ERIGO

la chiesa di Santa Barbara, Vergine e Martire di Nicomedia, in Villasalto (CA)
a
Santuario diocesano sotto il titolo
«Santuario di Santa Barbara, Vergine e Martire di Nicomedia».

 

Altresì stabilisco

che il Rettore del Santuario sia il Parroco pro-tempore della Parrocchia San Michele Arcangelo in Villasalto (CA).

Con l’augurio che tutti i devoti di Santa Barbara, Vergine e Martire di Nicomedia, sempre trovino nel novello Santuario motivo e sprone per un’intensa crescita spirituale, invoco su tutti la benedizione del Signore.

Dato a Cagliari, dalla Sede Arcivescovile, il 5 aprile 2015, Pasqua di Risurrezione

+ Arrigo Miglio
Arcivescovo Metropolita di Cagliari

mons. Ottavio Utzeri
Cancelliere Arcivescovile

 


 

 Prot.CD-2015-07

 

 

DISPOSIZIONI

per il Santuario di Santa Barbara di Nicomedia in Villasalto (CA)

In conseguenza della erezione della Chiesa di Santa Barbara in Villasalto a Santuario Diocesano

si dispone quanto segue:

– Rettore del predetto Santuario di Santa Barbara in Villasalto sarà il Parroco pro-tempore della Parrocchia San Michele Arcangelo in Villasalto;

– l’amministrazione dei beni presenti e futuri del Santuario è affidata al Parroco pro-tempore della Parrocchia San Michele Arcangelo in Villasalto il quale è rappresentante legale del Santuario di Santa Barbara in Villasalto e si avvarrà del Consiglio per gli Affari Economici della Parrocchia;

– in occasione della festa annuale in onore della Santa sono concesse al Parroco pro-tempore e Rettore dello stesso Santuario e ai sacerdoti che accompagnano i pellegrini, le stesse facoltà del Penitenziere della Cattedrale;

– è concessa ai pellegrini, che sosteranno in occasione dei pellegrinaggi e delle feste in onore della Santa in devota preghiera davanti alla statua della Santa e pregheranno secondo le intenzioni del Sommo Pontefice, l’indulgenza parziale alle solite condizioni.

Dato a Cagliari, dalla Sede Arcivescovile, il 5 aprile 2015, Pasqua di Risurrezione

+ Arrigo Miglio
Arcivescovo Metropolita di Cagliari

mons. Ottavio Utzeri
Cancelliere Arcivescovile