16 Marzo 2020Covid19, Messaggi, Vescovo

Alle 8.30 di lunedì 16 marzo, l’Arcivescovo di Cagliari, Giuseppe Baturi, si è recato presso la chiesa di sant’Efisio, nel quartiere cagliaritano di Stampace, per esprimere, a nome di tutta la Diocesi, un “Atto di affidamento” per l’epidemia da “coronavirus covid-19”.

L’atto di affidamento si è tenuto dinnanzi al più antico simulacro del Santo Martire (comunemente noto come “Sant’Efis sballiau”) posto nella nicchia dell’altare maggiore.

L’Arcivescovo ha introdotto l’atto di affidamento con le seguenti parole:

«Ancora una volta il popolo cagliaritano si rivolge al suo Santo protettore e ne invoca la protezione perché venga liberato dai pericoli del contagio e perché procuri a noi una fede viva e una carità ardente. La preoccupazione, il dolore di questi giorni adesso si sciolgono in preghiera fiduciosa».

 

ATTO DI AFFIDAMENTO A SANT’EFISIO

>>> Testo in formato PDF

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen.

Signore onnipotente e ricco di misericordia,
che sempre hai sostenuto il tuo popolo nel tempo della prova
e nel tuo figlio Gesù Cristo hai manifestato la tua vicinanza ai malati e agli oppressi,
volgi verso di noi il tuo sguardo.

Ti invochiamo, noi tuoi figli: guarda il nostro Paese e il mondo intero,
che soffrono profondamente provati da questa epidemia.

Donaci uno sguardo di fede, apri i nostri cuori alla speranza,
ravviva la carità perché possiamo andare incontro ai nostri fratelli
e dare conforto a quanti sono nella prova.

Accogli i defunti nell’abbraccio della tua misericordia.

Dona la guarigione e la salute a quanti sono contagiati da questo male.

Benedici la generosità degli operatori sanitari e dei volontari
che si prodigano per i più fragili e bisognosi.

Illumina i responsabili di governo e delle istituzioni
perché promuovano con sapienza il bene comune.

 

A te ora ci rivolgiamo, glorioso sant’Efisio.

A te ci affidiamo, patrono della nostra arcidiocesi
e difensore del popolo cagliaritano.

Tu, che andando incontro al martirio
hai chiesto il dono della fede per affrontare il dolore e la sofferenza,
fa’ che sappiamo seguire il tuo esempio
e vivere con fiducia questo tempo di prova.

Tu, che un tempo intercedesti per liberare Cagliari dalla pestilenza
e sempre ti sei mostrato suo protettore,
continua a proteggerci anche oggi e invoca la liberazione da questo male.

Intercedi per noi, o glorioso sant’Efisio, presso il Padre,
che con il Figlio e lo Spirito vive nei secoli eterni.

Amen.

VIDEO

GALLERIA FOTOGRAFICA

Questo slideshow richiede JavaScript.